Scheda Corso
 
Affrontare la variabilità del nuovo normale con i nuovi metodi adattivi


ATTENZIONE
 
Le informazioni di questa Scheda Corso fanno riferimento ad una edizione passata del corso.
Selezionare una nuova edizione (se disponibile) per maggiori informazioni.
 



Ente Formativo: Festo Academy
Data: Selezionare una nuova edizione nella sezione in alto a destra
Città: Assago (MI)



Durata: 1 giornata  (dalle 9.00 alle 13.00)
                                                

Il mondo evolve velocemente in un nuovo normale dove la volatilità rende sempre più difficile e oneroso competere e anche sopravvivere. I nuovi metodi come il Demand Driven Operating Model danno una soluzione robusta per la creazione e la gestione di supply chain adatte a cavalcare agilmente queste onde.

 

Rivolto a

  • Imprenditori e management di industrie manifatturiere e di distribuzione
  • Responsabili della supply chain: Acquisti, Pianificazione, Produzione, Distribuzione
  • Responsabili Commerciali, marketing e Vendite
  • Responsabili del Controllo di gestione
  • Responsabili delle Risorse umane

Obiettivi

  • Mettere a fuoco i limiti delle metodologie correnti rispetto ai nuovi scenari.
  • Descrivere i fondamenti dei sistemi adattivi e come questi possano superare tali limitazioni, in particolare la crescente impossibilità di avere previsioni affidabili e praticamente utilizzabili.
  • Esaminare alcune applicazioni adattive in alcune tipiche configurazioni di supply chain.
  • Dimostrare l’efficacia del metodo tramite simulazioni -basate su situazioni reali- per il raggiungimento di consistenti obiettivi di redditività.

Contenuti

  • I modelli gestionali MRP e Lean, a se stanti, hanno  caratteristiche strutturali incompatibili col Nuovo normale.
  • Individuazione delle caratteristiche essenziali che deve possedere un nuovo modello operativo di supply chain atto a garantire e massimizzare il ritorno sull’investimento.
  • Gli elementi della risposta Demand Driven MRP:
    • Usare il flusso come elemento di gestione primario e unificante,
    • Disaccoppiare strategicamente gli elementi della supply chain, decurtare e stabilizzare tutti i tempi di risposta (lead time) e abbattere la variabilità. Ridurre drasticamente la dipendenza dalle previsioni di vendita,
    • Ridurre decisamente e continuamente i materiali con buffer dinamici
    • Adottare metriche appropriate, semplici, uniformi, intuitive e altamente visuali
  • Miglioramento continuo e focalizzazione degli investimenti
  • Inserimento del DDMRP all’interno del modello operativo complessivo
  • Conclusioni e un possibile inizio, pratico e senza investimenti significativi

Sperimenterete

  • Esempi di configurazioni tipiche nei settori alimentare, meccanico, distributivo sia al dettaglio e OEM.
  • Simulazioni basate su dati effettivi.

 


 

 







 

Altre Edizioni di questo corso
in Italy:


Al momento non ci sono altre edizioni disponibili



Altri Corsi di Formazione di
FESTO ACADEMY in Italy:


Demand Driven Leader  

Demand Driven Planner - DDP  

Pianificazione della produzione in aziende di processo  

Programmazione della produzione nelle aziende manifatturiere  


Il contratto d’acquisto per la fornitura di beni, servizi, prestazioni e appalti  

Lean Procurement process  

Negoziazione per gli acquisti  

Percorso Indirect procurement  

Percorso Purchasing manager  


5S e soluzioni Visual per l'organizzazione del posto di lavoro  

Analisi Metodi e Tempi con le tecniche a tempi predeterminati PMTS (Predetermined Motion Time Study)  

Budget e gestione economica della manutenzione  

Cobot in fabbrica - Applicazioni ed esperienze  

Cobot – Aspetti normativi e di sicurezza  

Come condurre audit interne con la nuova norma ISO 9001 v2015  

DOE (Design of Experiment)  

Gestire il daily performance management  

Il controllo qualità in produzione  

Industrial statistics fundamental  

Integrare produzione e manutenzione con la TPM  

Kaizen per il miglioramento continuo  

La gestione dei difetti in produzione  

La gestione dei ricambi di manutenzione  

La gestione della strumentazione di misura, metrologia, strumenti e metodi  

La manutenzione nella trasformazione Digitale  

Lean assembly e robot collaborativi  

Lean Certification Livello Bronze  

Lean Manufacturing e Industry 4.0  

Lean Six Sigma Champion  

Lock Out Tag Out (LOTO) negli interventi di manutenzione  

Master Lean Six Sigma  

MES: Quali opportunità per le prestazioni delle Operations - Requisiti, scelta, implementazione  

MSA - Validazione dei sistemi di misura  

Operations & SCM Advanced analytics - Guidare le Operations attraverso i dati  

Percorso Addetto al controllo qualità in produzione  

Percorso Industrial data scientist  

Percorso Lean Six Sigma Yellow Belt  

Percorso Supervisor di Manutenzione  

Percorso Tecnico di Produzione - Tempi e Metodi  

Physical asset management  

Politiche di manutenzione, ingegneria di manutenzione - RCM  

Problem solving di manutenzione  

Process FMEA (Failure Mode and Effect Analysis)  

RCA - Root Cause Analysis  

Realtà aumentata. Costruire applicazioni per la produzione, manutenzione e logistica  

Road Map per l'Industrializzazione Lean 4.0: Innovazioni tecnologiche, Casi, Visite in azienda  

Robot Collaborativi – Aspetti normativi e di sicurezza  

SMED per la riduzione dei tempi di set up  

SPC - Controllo Statistico del Processo  

Supply Chain Mangement e SCOR Model - Advanced  

Supply-Chain Management e SCOR Model  

Tecniche di manutenzione predittiva  

Tempi e metodi  

Theory of Constraints - Manufacturing & Planning  

Toyota Kata  

Value Stream Mapping 4.0  

World Class Manufacturing - WCM  


Gestione dei trasporti  

Gestione magazzini  

INCOTERMS  

Inventory management - Adaptive  

La responsabilità del committente e la regolamentazione del settore trasporti  

Logistica 4.0 – Come l’Automazione cambia i magazzini e la logistica interna  

Progettare un sistema Milkrun