Scheda Corso
 
Master Lean Six Sigma


Ente Formativo: Festo Academy
Data: 26 Ottobre 2022
Città: Assago (MI)



Durata: 14 giornate (non consecutive)

Il Master ha lo scopo di garantire un arricchimento di conoscenze a manager e professionisti che intraprendono progetti Six Sigma e Lean e che desiderano approfondirne le tecniche e gli strumenti per gestirli efficacemente.

 

A chi è rivolto

  • Direttori di stabilimento
  • Manager e responsabili di funzione e/o processo
  • Responsabili di progetti di miglioramento
  • Responsabili della qualità
  • Ingegneri di processo
  • Project manager
  • Responsabili della progettazione, industrializzazione e sviluppo nuovi prodotti
  • Responsabili della produzione
  • Responsabili della logistica e della Supply-Chain

 

A quali aziende

L'approccio si integra molto bene con tutte le iniziative di miglioramento già in atto.
Inoltre ha validità generale, cioè è applicabile sia su processi di tipo fisico (produzione, logistica, sviluppo nuovi prodotti) sia di tipo transazionale (processi gestione dell'ordine, amministrativi, commerciali).

Molte realtà di servizi hanno infatti già adottato il programma Lean Six Sigma confermandone la validità anche per questo tipo di aziende; in particolare in settori a intensa competitività o con richieste critiche sui livelli di servizio.

Il programma è anche estremamente valido ed efficace per:

  • Aziende di piccole/medie dimensioni per sperimentare il metodo e creare una task force per criticità specifiche
  • Gruppi multinazionali per realizzare training "Certificati" Green Belt e Black Belt in Italia Executive Master

 

Obiettivi

Il Master è focalizzato sull'acquisizione degli strumenti di analisi e miglioramento Six Sigma e Lean da sperimentare operativamente nella propria azienda.

Al termine del Master i partecipanti avranno appreso:

  • Un programma operativo e altamente efficace per gestire il miglioramento in azienda
  • Come definire gli obiettivi e i piani di lavoro per la conduzione di un progetto Lean Six Sigma
  • Come mappare i processi al giusto livello di dettaglio (flow chart - SIPOC - Value Stream Mapping)
  • Come scegliere gli appropriati strumenti di analisi e di miglioramento tra quelli previsti da Lean e Six Sigma
  • Come rappresentare un problema complesso utilizzando la funzione y=f (x) e strutturando un'adeguata raccolta e analisi dei dati
  • L'utilizzo delle metodologie statistiche per il problem solving attraverso l'uso del software Minitab™
  • La gestione dei team di miglioramento, gli aspetti di leadership necessari per guidare e coinvolgere i team member
  • Gestire le azioni d'implementazione valutandone l'impatto economico e le prestazioni
  • Come gestire la diffusione e la sostenibilità del metodo
  • Come comprendere le implicazioni finanziarie di un progetto Lean Six Sigma e il suo impatto sul conto economico aziendale

 

Festo Academy rilascia certificazioni Lean Six Sigma riconosciute a livello internazionale come da norme ISO 13053 e ISO 18404

 

La Mappa

Sia per la certificazione Green Belt che per la certificazione Black Belt sono previste esercitazioni e letture per un impegno di studio individuale stimato di 1 giornata tra ogni sessione e la successiva (totale di 6 pacchetti di attività remota)

La certificazione Green Belt è un prerequisito per la certificazione Black Belt

 

Lean Six Sigma

La Lean garantisce efficienza e flessibilità dei processi produttivi e decisionali, riducendo gli sprechi.
Il Six Sigma migliora l'affidabilità e la qualità dei processi interni, dei prodotti e dei servizi offerti al cliente.
Insieme:

  • Permettono di ottimizzare la scelta degli strumenti di analisi e d'intervento in funzione della complessità dei problemi e dei costi/benefici attesi
  • Danno stabilità e solidità ai processi di miglioramento e cambiamento in tutta l'organizzazione

 

Gerarchia del problem solving ed escalation

 

Il Six Sigma

Il metodo Six Sigma è una strategia di miglioramento che si basa sulla forza della misurazione oggettiva.

Combina strumenti e tecniche usate nel Total Quality Management per analizzare le cause primarie dei problemi nei processi aziendali e ha l'obiettivo di ridurre gli errori e controllare i risultati fino a un livello 6 Sigma (3, 4 errori ogni milione di volte).

  • Un approccio e una forma mentis che forniscono una metodologia rigorosa per la gestione del miglioramento e dei progetti
  • Un insieme strutturato di metodologie per raggiungere livelli qualitativi elevati
  • lUna metodologia di analisi che integra l'analisi dei dati, dei processi e delle informazioni disponibili per l'identificazione delle cause dei problemi
  • Un programma per il miglioramento dei processi orientato alla customer satisfaction e alla riduzione dei costi di non qualità
  • Una metodologia che può essere applicata a tutte le aree aziendali, quindi sia all'area logistica-produttiva sia all'area commerciale-amministrativa

Il Six Sigma è utilizzato con successo in aziende di diverse dimensioni con alcune specificità in base al contesto. È possibile utilizzarlo anche su singole problematiche coinvolgendo task force "tecniche", ma i risultati più significativi vengono conseguiti con l'approccio esteso in azienda.

 

Il Lean

Il principio guida della Lean porta l'azienda a focalizzare le risorse alla creazione del valore richiesto dal cliente attraverso una radicale semplificazione dei processi, stimolando un contributo attivo delle persone e promuovendo un uso integrato di tecnologia e attività umane. La Lean ha dimostrato la sua efficacia sia nei processi industriali sia in quelli di servizio permettendo grandi risultati in termini di efficacia ed efficienza con strumenti semplici e condivisi, facendo leva sul valore delle persone e sul contributo al miglioramento che può dare chi lavora nel processo.
Il modello si fonda sul concetto del valore, analizzando che cos'è il "valore percepito dal cliente", ovvero per che cosa il cliente è disposto a pagare il prezzo richiesto.

 

Gli 8 Muda

 

Integrare Lean e Six Sigma

Un programma Six Sigma sarà più efficace se tratterà dei processi snelli e semplici.
Un programma Lean sarà più efficace se tratterà processi governati e non soggetti a variabilità.

 

Benefici per l'azienda

Aumentare la produttività e la redditività attraverso:

  • Aumento delle attività a valore aggiunto e riduzione degli sprechi e dei difetti
  • Riduzione dei costi di non qualità di stabilimento, dai costi di produzione ai costi di magazzino e di trasporto
  • Aumento dell'efficienza produttiva
  • Riduzione dei costi transazionali di non qualità
  • Riduzione della variabilità dei processi
  • Aumento della customer satisfaction

Orientare la cultura aziendale verso il miglioramento, con rigore e razionalità attraverso:

  • Personale addestrato e orientato al miglioramento, capace di guidare la diffusione interna dell'approccio
  • Focus sulla qualità e sulle reali necessità dei clienti
  • Applicazione di metodologie strutturate di problem solving

Una corretta implementazione della metodologia Six Sigma permette di conseguire benefici economici valutabili nell'ordine del 2-3% sul fatturato, con punte del 10% Festo Group utilizza l'approccio Lean Six Sigma sia in ambito industriale che transazionale con progetti, ad esempio, in area Marketing e Sales.

 


 






maggiori dettagli >>
(link alla pagina dell'Ente Formativo)
  
 



 
Altre Edizioni di questo corso
in Italy:

17 Nov 2022  -  Assago (MI)



Altri Corsi di Formazione di
FESTO ACADEMY in Italy:


Demand Driven Leader  

Demand Driven Planner - DDP  

Pianificazione della produzione in aziende di processo  

Programmazione della produzione nelle aziende manifatturiere  


Il contratto d’acquisto per la fornitura di beni, servizi, prestazioni e appalti  

Percorso Indirect procurement  

Percorso Purchasing manager  


5S e soluzioni Visual per l'organizzazione del posto di lavoro  

Analisi Metodi e Tempi con le tecniche a tempi predeterminati PMTS (Predetermined Motion Time Study)  

Budget e gestione economica della manutenzione  

Cobot in fabbrica - Applicazioni ed esperienze  

Cobot – Aspetti normativi e di sicurezza  

Come condurre audit interne con la nuova norma ISO 9001 v2015  

DOE (Design of Experiment)  

Gestire il daily performance management  

Il controllo qualità in produzione  

Industrial statistics fundamental  

Integrare produzione e manutenzione con la TPM  

Kaizen per il miglioramento continuo  

La gestione dei difetti in produzione  

La gestione dei ricambi di manutenzione  

La gestione della strumentazione di misura, metrologia, strumenti e metodi  

La manutenzione nella trasformazione Digitale  

Lean assembly e robot collaborativi  

Lean Certification Livello Bronze  

Lean Manufacturing e Industry 4.0  

Lean Six Sigma Champion  

Lock Out Tag Out (LOTO) negli interventi di manutenzione  

Master Lean Six Sigma  

MES: Quali opportunità per le prestazioni delle Operations - Requisiti, scelta, implementazione  

MSA - Validazione dei sistemi di misura  

Operations & SCM Advanced analytics - Guidare le Operations attraverso i dati  

Percorso Addetto al controllo qualità in produzione  

Percorso Industrial data scientist  

Percorso Lean Six Sigma Yellow Belt  

Percorso Supervisor di Manutenzione  

Percorso Tecnico di Produzione - Tempi e Metodi  

Physical asset management  

Politiche di manutenzione, ingegneria di manutenzione - RCM  

Problem solving di manutenzione  

Process FMEA (Failure Mode and Effect Analysis)  

RCA - Root Cause Analysis  

Realtà aumentata. Costruire applicazioni per la produzione, manutenzione e logistica  

Road Map per l'Industrializzazione Lean 4.0: Innovazioni tecnologiche, Casi, Visite in azienda  

Robot Collaborativi – Aspetti normativi e di sicurezza  

SMED per la riduzione dei tempi di set up  

SPC - Controllo Statistico del Processo  

Supply Chain Mangement e SCOR Model - Advanced  

Supply-Chain Management e SCOR Model  

Tecniche di manutenzione predittiva  

Tempi e metodi  

Theory of Constraints - Manufacturing & Planning  

Toyota Kata  

Value Stream Mapping 4.0  

World Class Manufacturing - WCM  


Gestione dei trasporti  

Inventory management - Adaptive  

La responsabilità del committente e la regolamentazione del settore trasporti  

Logistica 4.0 – Come l’Automazione cambia i magazzini e la logistica interna  

Progettare un sistema Milkrun